13 Ott

One Reply to “Fuori di Campo incontra Vandana Shiva”

  1. una vicentina molto interessata... 14 Ottobre 2014
    Reply

    CIAO, SONO UN SEME

    -Ciao. Chi sei?
    *Sono un seme.
    -Un seme…e basta?
    *Cosa significa e basta ? Sono un seme di cavolo se vuoi sapere il mio genere.
    -Non mi interessa questo.
    *Cosa vuoi sapere allora?
    -Se sei un seme antico oppure “moderno” come me.
    *Sicuramente sono un seme antico!
    Pensa che le mie origini si perdono nella notte dei tempi. Ho sentito raccontare di piante vissute fin dall’antichità, di semi come me ritrovati da “archeologi “che studiano l’alimentazione degli uomini che mangiavano erbe selvatiche ancora prima di essere capaci di coltivare.
    -Non so chi siano gli “archeologi”! Io sono un seme MODERNO.
    *Se è per questo anch’io sono un seme moderno.
    -Davvero? Non mi sembra.
    *Perché? Se vivo in questo tempo, significa che sono Moderno.
    -Ma io intendevo proprio MODERNO MODERNO.
    *Scusami, non capisco.
    -MODERNO significa MODIFICATO.
    *Mamma mia come parli! Usi parole che non conosco, forse hai ragione : non sono moderno; non sono modificato. Sono uguale a mille altri semi della mia specie, diverso per grossezza, forse, ma non modificato.
    -Ecco vedi? E’ qui la differenza. Hai mai sentito parlare di OGM?
    *No! Che cos’è?
    -E’ il mio nome . Io sono un seme OGM!
    *Altra parola nuova! Devo fare un corso di lingua straniera. Eppure sono a casa mia. Sei tu forse ad essere straniero! Da dove vieni?
    -Non lo so esattamente. Però so di essere stato in India.
    *In India? Ne ho sentito parlare. Deve essere una terra meravigliosa, piena di piante di fiori di profumi.
    Racconta! Cosa vedevi, cosa sentivi?
    -Non posso raccontarti della terra. Non l’ho mai vista. Della mia vita passata ricordo solo una stanza, bianca, pulitissima, senza, profumi o odori come quelli che sento qui.
    Era un laboratorio.
    *Un che? Ecco un’altra parola nuova!
    -E dai! Non sai cos’è un laboratorio?
    *No…Cos’è?
    -E’ un posto importante dove si fanno le ricerche, dove si studia e si fanno gli esperimenti.
    Lì dentro ci si sente molto importanti .
    *Perché?
    -Perché ti guardano attentamente, perché ti modificano e poi discutono su come farti diventare ancora più forte ancora più resistente, perfetto insomma! Senza difetti.
    Dicono che noi OGM siamo i migliori, quelli che conquisteranno la Terra, quelli che risolveranno i problemi della fame.
    *Ma come farete se non conoscete la terra, se non avete dentro il profumo dell’aria, i colori?
    -Non lo so. Ma se lo dicono loro!
    Dicono che voi, semplici semi, siete troppo deboli: vi attaccano gli insetti , soffrite la siccità, il caldo, il freddo…
    *Non credo proprio, caro mio! Se siamo sopravvissuti per migliaia e migliaia di anni e siamo ancora belli pimpanti significa che abbiamo tutto quello che ci serve!
    -Gli scienziati dicono che il mondo non è più lo stesso!
    *Il mondo non è mai stato lo stesso! Il mondo cambia un po’ alla volta e ci dà il tempo di adattarci. Qui sta la nostra forza, nell’adattamento al clima, al suolo , all’umidità…
    -Dicono che il cambiamento è grande e occorre essere GENETICAMENTE MODIFICATI.
    *E tu cosa pensi? Ti convince questa cosa?
    -Io non sono fatto per pensare, ma per farmi modificare.
    *Scusami, ma questo proprio non mi piace.
    Io sono un piccolo, semplice seme, di una pianta umile, tanto che a volte si dice di uno che fa fatica a capire:” Non capisci un cavolo.”
    Ma una cosa la so , da sempre e nessuno mi impedirà di pensarla: noi semi abbiamo la Vita dentro e la possiamo donare, senza perderla.
    Da noi nascono le piante che fanno foglie profumate e frutti ricchi di vitamine sali minerali, sostanze piene di energia e fiori e frutti e semi… piccoli, semplici, imperfetti ,semi.
    Nutrire le persone, gli animali , la terra! Questo è il nostro scopo!
    Non occorre che uno scienziato mi dica che sono importante: lo so già. Lo so da sempre. La mia testa è piccola ma funziona e…pensa!
    -Non so che dirti.
    Io so di essere un OGM.
    Per me si stanno facendo perfino delle guerre.
    Io sono importante, io sono perfetto.
    Se vuoi facciamo una gara a chi è più forte.

    *Non è questo che mi interessa e mi dispiace se non l’hai capito! Forse non puoi…

    Per fortuna domani mattina una mano tiepida e delicata mi adagerà nella terra e mi coprirà di terriccio morbido e profumato. Raccoglierò tutte le mie forze per essere un buon seme perché è vero che occorre sempre migliorarsi e penserò a quella frase che qualcuno ha detto una volta:” L’uomo è ciò che mangia”.
    Essere cibo, essere frutto…
    dare energia, dare VITA!…

Leave A reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − due =

Back to Top
Added to cart
Shopping Cart
Close

Nessun prodotto nel carrello.